La nuova figura del Data Protection Officer

L’articolo si propone di illustrare brevemente la nuova figura del Data Protection Officer, introdotta dal Reg. UE 2016/679, che sarà obbligatoria a partire dal prossimo 25 maggio 2018. L’analisi affronta tutte le questioni più delicate riguardanti il DPO, dai requisiti per la designazione, alla definizione dei compiti fino agli aspetti contrattuali più rilevanti (*) Articolo estratto da Amministrazione & Finanza Continua

Regolamento privacy: novità e punti fermi della nuova disciplina

L’articolo si propone di illustrare brevemente le principali novità in materia di protezione dei datipersonali introdotte dal Reg.UE 2016/679. Il percorso affronta alcune questioni di carattere generale, dai principi ai presupposti di liceità delle attività di trattamento, fino all’analisi delle principali figure e degli adempimenti privacy, evidenziando, allo stesso tempo, i punti di continuità rispetto alla precedente disciplina in materia. Continua

Big data e credito d’imposta 4.0

Big Data: utilizzo e opportunità I Big Data costituiscono una valida opportunità per il perseguimento di nuovi e vincenti business models sotto un triplice profilo: dal punto di vista del business, i Big Data consentono di orientare le strategie imprenditoriali, così da ingenerare un significativo vantaggio competitivo rispetto ai tradizionali modelli; la tecnologia assume in tale contesto un ruolo dirimente: Continua

Big Data: una nuova valuta di scambio?

Cosa sono i Big Data? Nel corso degli ultimi anni è maturato un crescente interesse nei confronti dei Big Data, considerati “i nuovi giacimenti petroliferi del terzo millennio”. L’incremento delle attività on-line, l’ampio uso di smartphone e delle piattaforme su Internet hanno comportato un aumento esponenziale dei dati generati dall’utenza, che assumono un valore rilevante per le aziende che ne Continua

Il malware WannaCry: aspetti penali e le regole AgID/CERT-PA sulla sicurezza informatica

Cosa è successo? L’evento relativo all’ondata del malware denominato WannaCry verificatosi nello scorso mese di maggio è stato di fondamentale importanza per far emergere le criticità che ad oggi sono ancora presenti nell’attività di sviluppo del software. WanaCrypt0r (noto anche come WannaCry o WCry), infatti è un Trojan che si è diffuso velocemente grazie alla possibilità di trasmettersi utilizzando un Continua

Il programma nazionale sulla cybersicurezza: il DPCM del 17 febbraio 2017 “indirizzi per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica nazionali”

Nel mese di agosto 2016, con l’entrata in vigore della Direttiva UE denominata NIS, è stato incardinato uno dei primi tasselli, componenti un più completo mosaico di norme europee destinate a ristrutturare la sicurezza informatica, attraverso il miglioramento delle capacità di cyber security, l’incremento della cooperazione e la gestione dei rischi, la classificazione degli incidenti da parte degli operatori di Continua